2 torneo nazionale giovanile, buone prove dei nostri portacolori a Terni

Si è svolto nello scorso week end il secondo appuntamento nazionale giovanile a Terni, dove molti dei nostri giovani portacolori erano impegnati nell’ultimo banco di prova prima dei prossimi campionati italiani che si svolgeranno a fine marzo con la gara a squadre e a fine aprile con le gare di singolo e doppio.

Iniziamo la rassegna partendo dalla conferma nella categoria allievi del campione italiano in carica Vallino Costassa Federico , che si riconferma a distanza di due mesi sul gradino più alto del podio.

Qualche sofferenza, ma grinta e determinazione hanno fatto ancora la differenza nel risultato finale a favore del Torinese ai danni di Allegranza Giacomo del Cus Torino, in una finale al cardiopalma finita a favore dell’atleta del TTTorino per 12 a 10 al quinto set. Buona prova anche per Andrea Giai, che torna sul podio con un ottimo terzo posto. Una prova convincente quella del quattordicenne piemontese che si è arreso solo al compagno di team Vallino in semifinale dopo aver battto nei quarti Serti Attilio testa di serie numero 4 del torneo.

Nella medesima gara giunge 12esimo Amerio, che per gran parte del torneo ha dimostrato solidità e un bel gioco a sprazzi anche molto spettacolare. Anche per lui derby col compagno Vallino negli ottavi di finale finito poi 3 a 1.

dav

Passiamo alla gara di singolo femminile allieve dove Anastasia De Costanzo giunge quarta, perdendo in semifinale con Rensi vincitrice poi del torneo e cedendo nella finalina per il terzo/quarto posto a Criscione per 12 a 10 al quinto. Pizzico di rammarico per la giovane atleta che avrebbe meritato ai punti qualcosina in più. Una prova che però da molti spunti su cui lavorare per potersi migliorare ancora di più in vista degli italiani.

dav

Chiudono rispettivamente settima e dodicesima, Emma Sereno Regis e Fanizza Rebecca. Anche loro come per Anastasia buona prova ma che ha mostrato ancora delle lacune su cui bisognerà migliorarsi per poter raggiungere risultati ancor più positivi in vista degli ultimi mesi di questa stagione. Negli quarti disco rosso per Emma contro Criscione mentre negli ottavi nulla ha potuto Rebecca contro Angeli.

Ancora ferma ai box la nostra Miriam Carnovale che piano piano sta cercando di recuperare dal suo infortunio. La società e tutto lo staff le sono vicini e la aspettiamo più forte che mai!!!

Passiamo alla gara di singolo maschile ragazzi dove la lieta sorpresa è Giaccaglia Riccardo, giunto nei quarti di finale dopo un bel torneo disputato con tanta grinta e con un gioco espresso davvero molto convincente. Dopo aver battuto la testa di serie numero 6 Scucchiaro, cede al vincitore del torneo Izzo dell’A4 Verzuolo per 3 a 1, dove con un pizzico di coraggio e lucidità in più sarebbe stata possibile anche un’impresa.

E arriviamo alla gara juniores femminile dove erano protagoniste Frisone Stella e D’ercole Teresa anche loro alla ricerca di risposte in questo torneo nazionale. Un pò di timore e ancora una forma fisica non ottimale hanno condizionato il torneo di Frisone. La giocatrice originaria di Savona è apparsa ancora in fase di ripresa dopo le ultime settimane passate a letto con influenza. Percorso infatti fatto di alti e bassi il suo dove dopo essere arrivata seconda nel girone e aver perso contro la ostica Celeste Leogrande , nel tabellone perde negli ottavi contro Roncallo per 11 a 9 al quinto. Nel torneo per le posizioni cede il passo alla compagna D’ercole, che dopo la sconfitta nel girone ad opera di Mardari, ha saputo reagire inanellando una serie di vittorie positive che hanno mostrato una giocatrice in crescita e che nelle migliori condizioni fisiche e mentali può competere con molte atlete anche sulla carta più esperte di lei. Chiudono il torneo rispettivamente Stella undicesima e Teresa nona.

Concludiamo la rassegna con il racconto della prima esperienza per alcuni nostri giovanissimi che hanno partecipato per la prima volta a questa competizione cercando di vivere da vicino un tipo di torneo di alto livello che potrà essere per loro un modo per accrescere il loro percorso sportivo. Unico a passare il girone Leonardo Toffoli, giunto poi 19esimo mentre gli altri giovanissimi Mastroleo Re, Barolo e Bottari hanno giocato per le posizioni cercando appunto di confrontarsi in un torneo dove era possibile giocare molto e capire alcuni aspetti tecnici e emotivi grazie anche all’apporto dei tecnici Demichlis e Xu fang impegnati nella spedizione.

Nella classifica finale per società ottimo secondo posto per il TT Torino che ancora una volta è riuscito grazie agli sforzi di tutti ad ottenere una posizione di rilievo a ridosso del Castel Goffredo. Terza società l’A4 Verzuolo