2 giornata rosa e torneo nazionale isola d’asti

Si sono svolti nell’ultimo week end di gennaio i tornei nazionali di categoria femminili e maschili. A terni era di scena la seconda giornata rosa dove molte delle nostre atlete erano impegnate.

Iniziamo la rassegna con la gara del singolo femminile 4 categoria dove la nostra rappresentante Fanizza Rebecca ottiene un ottimo secondo posto cedendo in finale soltanto alla giovane Creaco , grande talento del sud Italia in forte crescita.

Un percorso sofferto quello di Fanizza che con un mix di genio e sregolatezza passo dopo passo e’ riuscita a risollevare un torneo che gia’ nella fase a gironi la vedeva passare per differenza set e che al primo turno del tabellone dopo essere andata sotto per 2 a 0 contro Diaz del Forlì (giocatrice tornata in attivita’ dopo anni) riusciva a ribaltare il risultato portando a casa la vittoria per 3 a 2. Da li’ in avanti il percorso della giovane torinese e’ stato netto e deciso con le belle vittorie sulla testa di serie numero 1 Varveri Giulia e nei quarti sulla sorella più grande Varveri. In semifinale derby piemontese con Indelicato Silvia dove entrambe le giocatrice avrebbero meritato la finale ma con il giusto sprint Rebecca nel finale riesce a ottenere la vittoria per 13 a 11 al quinto set. In finale come già anticipato un pò di stanchezza e la maggior lucidità dell’avversario fanno uscire sconfitta contro Creaco la nostra atleta.

Passiamo alla gare di 3 categoria dove erano impegnate Teresa D’ercole, Anastasia De Costanzo, Sereno Regis Emma e la qualificata Fanizza.

Ottima prova per Anastasia che giunge in semifinale cedendo alla testa di serie numero 1 Sofia Mescieri per 3 a 0 dopo aver vinto in un match tiratissimo contro la compagna di squadra D’ercole nei quarti di finale. Un percorso costante quello della quattordicenne torinese che ha disputato una gara regolare e che forse solo in semifinale ha rallentato un pò nel momento dove bisognava cercare forse qualcosa in più oltre la tecnica. Grinta e determinazione sono alle basi anche per arrivare in fondo alla gara e bisognerà lavorare ancor di più sulla tenuta mentale. Buona prova anche per Teresa che dopo qualche settimana altalenante riesce finalmente a esprimersi a bei livelli, con un gioco sicuro e attivo, sempre presente e con tanta grinta, qualità indispensabile per il suo gioco e per la sua conduzione di gara. Ordinata e sicura nel suo girone, vince al primo turno con l’esperta Galiano per poi come detto in precedenza perdere con la compagna di tante avventure Anastasia. Un incontro che meritavano entrambe, disputato con scambi di ottimo livello finita poi 11 a 9 al quinto.

Buona prova anche per la tredicenne Sereno Regis che anche lei in un girone pieno di insidie riesce a strappare il pass per il tabellone arrivando seconda. Vittoria sofferta su Creaco, fresca vincitrice del quarta e su Bertolaccini, atleta del Frassati anche lei in crescita da ormai un anno e sempre difficile da affrontare. Peccato per la sconfitta con la forte Monia Frachi, atleta da anni sempre ai vertici della categoria dove Emma non ha sfruttato 5 set point nel terzo set perdendo per 17 a 15 e terminando poi il suo match per 3 a 1 in favore dell’atleta di Forlì. Nei sedicesimi bella prestazione sulla Tirrito, atleta siciliana anche lei in crescita e che un mese fa aveva sconfitto Emma nel giovanile di Terni. Vittoria per 3 a 0, questa volta convincente e con un gioco espresso veramente molto positivo. Negli ottavi disco rosso contro la numero 1 del torneo Mescieri dove Emma nulla ha potuto contro un avversaria al momento ancora troppo forte tecnicamente e per esperienza superiore.

Chiudiamo la rassegna della giornata rosa con l’assoluto dove segnaliamo i risultati di Ajala Funmilola che passa il girone cedendo poi a Laurenti al primo turno e alla bella vittoria di D’ercole su Cicuttini nel consolation. Rammarico per De Costanzo che cede 2 partite per 12 a 10 al quinto nel girone contro Ettari e nel consolation contro Nita.

Passiamo al torneo di Isola d’ASTI dove segnaliamo l’ottima prova di Edoardo Dal Col, giunto primo e sul gradino piu’ alto del podio con una grande prestazione. Complimenti al nostro atleta che da settembre ha mostrato importanti segni di crescita e che gli hanno permesso fino ad oggi di ottenere risultati positivi e che fanno ben sperare in vista dei campionati italiani di fine anno a giungo dove speriamo che Edoardo possa essere protagonista.

Prima giornata di ritorno: uno straordinario Giai Andrea trascina la B2 al successo.

Ricominciano i campionati a squadre in casa TT Torino, dopo la classica sosta natalizia.

Tante le squadre impegnate, match importanti e iniziamo la rassegna con la partita di cartello che vedeva la B2 nello scontro per la seconda piazza contro la forte Regaldi Novara. Protagonista assoluto è stato il giovane quattordicenne Giai Andrea che con una prestazione degna di nota riesce finalmente a esprimere tutto il suo potenziale trascinando la squadra alla vittoria per 5 a 2. I due punti di Andrea su Sassi e Stefanov consentono al team di giungere al traguardo. Chiude il discorso Xu Fang, sempre concentrato autore di 3 punti.

Passiamo alla B1 che vince agevolmente col fanalino di coda Carrara per 5 a 0. Due punti per Cardea e Frigiolini, un punto per Vallino chiudono la pratica. Ora la squadra avrà due settimane di tempo per preparare il big match con la capolista Pieve Emanuele nello scontro al vertice per la prima posizione.

Era di scena invece il derby di C2 tra lo Studio dentistico Braida e il tt torino B. Anche qui la capolista si impone per 5 a 0 contro gli avversari. Due punti per Amerio e Fanizza e uno del rientrante Mariani consentono al team di rimanere saldamente al primo posto del girone.

Stefano Fanizza

Esce sconfitta invece la squadra del TT Torino “c” che contro la capolista Cus Torino impatta per 5 a 2. Non sono bastati i punti di Paiola e Giai Cludio su Guasti e Albisino con be tre partite poi finite 3 a 2 a favore degli avversari a testimonianza dell’equilibrio dell’incontro. Ora servirà ottenere punti salvezza nei match successivi per arrivare alla quota salvezza utile per mantenere una buona posizione in classifica lontani dalla settima posizione che ci condannerebbe alla retrocessione.

Passiamo alle altre squadre regionali dove vince la D1 contro il Dertona per 5 a 2 con tre punti di Valentino, decisivo con la sua esperienza e un punto a testa per Dal Col e Romano.

Vince la D2 di Sereno Regis, Fanizza e Dirment che in trasperta si impone per 5 a 1 e mantiene salda la prima posizione nel suo girone viaggiando spedita verso la promozione, obiettivo stagionale ormai dichiarato.

Cede invece la D2 di Secci, Giaccaglia, Riva Rivot e Dompe’ contro la Sisport Fiat per 5 a 1. Passo falso che ferma alla ripresa del campionato la nostra squadra in attesa che i nostri possano ritrovare un pò di smalto smarrito nella sosta invernale.

Vince la D3 che con questi due punti conquistati contro il Pierino Mazzetto rimane prima in classifica. Sempre solidi e concentrati i nostri Baravaglio, Polese, Taurisano e Gerbi, alla loro prima esperienza come agonisti ma che stanno andando oltre ogni più rosea aspettativa.

COPPA ITALIA 2020

Foto di Pierluigi Roncallo

Si e’ svolta la seconda edizione della Coppa Italia F.I.T.E.T. riservata alle squadre di serie A1 maschile e femminile e alle qualificate dalla serie A2; in concomitanza di scena anche la Coppa Italia delle squadre regionali di C2 che lottavano per una promozione in C1 maschile.

Palcoscenico dell’avvenimento il Palatennistavolo Aldo De Santis di Terni già arena di grandi battaglie da diversi anni. Per il TT Torino erano presenti nella squadra di serie A2 le atlete Miriam Carnovale, Stella Frisone e De Costanzo Anastasia. Il sorteggio prevedeva 2 gironi uno composto da 3 squadre e l’altro da 4. Purtroppo la sorte inserisce il nostro team nel girone con Cortemaggiore e Bagnolese, squadre assai ostiche e di altissimo livello.

Foto di Pierluigi Roncallo

Nel primo match con Cortemaggiore, le capoliste delle serie A1 femminile le nostre ragazze subiscono un 3 a 0 che però ha dato spunti interessanti per delle atlete ancora molto giovani e che hanno potuto confrontarsi con giocatrici di altissimo livello e di esperienza internazionale. Nel doppio sono scese in campo De Costanzo-Carnovale che hanno potuto rodarsi in vista degli italiani giovanili cercando di trovare feeling e combinazioni di gioco che le serviranno in futuro. Nel primo singolo , Frisone lotta e non sfigura disputando un ottimo match contro la numero uno avversaria Ruta Paskauskiene a dimostrazione che l’atleta di origine Savonese sta maturando e accrescendo il suo bagaglio tecnico. Nel secondo singolare , Carnovale parte un pò intimorita per uscire poi meglio alla distanza dopo i primi 2 set e giocando abbastanza bene il 3 set contro la forte Sabitova e anche per lei questo match servirà per capire su cosa bisogna lavorare per cercare nel prossimo futuro di aggiustare alcuni aspetti sia tecnici che di gestione match.

foto di Pierluigi Roncallo

Nella seconda partita, le difficoltà trovate dalle nostre ragazze sono state maggiori, complice lo splendido stato di forma delle atlete della Bagnolese. Lombarde che addirittura riescono a battere Cortemaggiore classificandosi al primo posto del girone.

Anche in questo match scendono in campo per il doppio De Costanzo- Carnovale che poco possono fare contro Mosconi-De Graef che esibiscono alcuni colpi di livello internazionale e una gestione delle situazioni su risposta e prima palla più efficace delle nostre.

foto di Pierluigi Roncallo

Nei singolari si affrontano Frisone con Tian Jing dove anche in questo match l’atleta ligure non demorde e per un soffio non riesce a strappare il secondo set che la vede cedere ai vantaggi dopo essere stata dominatrice a lunghi tratti cedendo poi il passo per 3 a 0. Nel secondo singolare Carnvoale affronta la nazionale belga De Graef dove nonostante alcuni scambi molto belli la giovane originaria di Piscopio non riesce a strappare set all’avversaria perdendo 3 a 0.

Sicuramente una bella esperienza per le nostre ragazze che hanno cercato di onorare al meglio l’impegno con determinazione.

foto di Pierluigi Roncallo

Passiamo alla c2 maschile che vedeva il team composto da Amerio Alessio, Stefano Fanizza e Colucci Domenico, guidati dal coach Paiola cercare un ruolo da protagonisti in un torneo lungo e pieno di insidie.

La squadra rappresentativa del Piemonte dopo i sorteggi era posizionata come testa di serie numero 4. Il tabellone prevedeva quattro gironi dove le prime due classificate avrebbero avuto accesso ai quarti di finale.

Il girone affrontato dai nostri ragazzi è stato un percorso netto dove dopo aver vinto per 3 a 0 contro la Nuova Luzzi e l’Atletic Club l’unica insidia era il TT Maccheroni che tra le sue fila poteva contare su un mix di esperienza e gioventù. Partita equilibrata per determinare la prima posizione che i nostri dopo aver vinto il doppio hanno portato a casa con autorevolezza con le belle vittorie nel singolare da parte di Colucci due punti e Amerio decisivo con la bella vittoria su Carletti.

Nei quarti di finale partia molto tesa e a tratti incerta contro il forte Villaggio Lucca che tra le sue file poteva contare su atleti di tutto rispetto e che la classifica iniziale non dava pieno merito. Dopo aver perso per un soffio il doppio per 3 a 2 con Amerio-Fanizza ci ha pensato il nostro asso da novanta Colucci a dare una svolta decisiva alla partita con la vittoria tra numeri 1 delle squadra battendo Larindi Roberto per 3 a 1.

Grinta e coraggio hanno poi aiutato il giovane Fanizza a vincere il match determinante contro Bacci Federico e da li la strada per i nostri e’ stata in discesa con Colucci che chiude la partita con la vittoria agevole su Casini.

Giunti in semifinale, forti e con tanta autostima i nostri hanno compiuto una grande impresa battendo la testa di serie numero 1 Sinigallia per 3 a 2. Anche qua dopo aver perso tirato per 3 a 2 il doppio, grande ripresa nei singoli con Colucci che batte in una vera maratona l’ostico Spinozzi e riequilibra la partita. Sul 1 pari scontro fra i numeri due dei team con Fanizza che vince per 3 a 2 contro Piacente dimostrando tanta grinta, dote che gli ha permesso di vincere e portare in vantaggio la squadra torinese. Nel match successivo Amerio gioca un buona partita ma nei punti decisivi contro Spinozzi un pò di indecisione e un pò per il gioco ostico dell’avversario, Alessio non riesce a portare a casa il primo set che poteva essere decisivo. Nell’ultimo incontro chiude il discorso Colucci che con calma e esperienza porta in finale il TT Torino.

Giunti in finale rimaneva l’ultimo ostacolo che ci vedeva opposti nuovamente al TT Maccheroni già affrontati nel girone. La partita si presentava assai complicata con gli avversari che si mostravano molto agguerriti e in forte crescita essendo arrivati anche loro alla fine del torneo e avendo battuto delle compagini molto forti che sulla carta le erano superiori.

Tra l file della squadra laziale innesto nuovo nel doppio rispetto al giorno prima che ha spiazzato un pò i nostri giovani Amerio e Fanizza che cedono il passo nel doppio perdendo per 3 a 2. Percorso in salita per i nostri con gli avversari motivati a mille e la dimostrazione e’ avvenuta nel match tra Colucci e Carletti che vedeva il torinese vincere ma per 3 a 2 dopo essere quasi uscito sconfitto.

Sull’1 pari diventava quasi determinante il match tra Fanizza e Mottola dove la partita e’ stata incerta in tutti i set disputati finiti sempre ai vantaggi a dove l’esperienza maggiore dell’atleta laziale ha fatto la differenza portando a casa la vittoria per 3 a 1.

Situazione che veniva rimessa in bilico da Colucci con la vittoria agevole su Tomasini per 3 a 0. Nel match decisivo, Amerio forte e consapevole di aver battuto il giorno prima il suo avversario è sceso in campo deciso e concentrato ma è giusto dire che Carletti, come dimostrato nel match con Colucci si è dimostrato tutt’altro atleta rispetto a 24 ore prima esprimendo un gioco e una grinta veramente incomiabili. Onore al giovane Amerio che sicuramente ha sentito un pò di pressione ma che ha onorato al meglio la causa.

Un ottimo secondo posto comunque per la comapagine torinese che ha tenuto alto i suoi colori e che è stato per tutta la manifestazione protagonista.

Un ringraziamento particolare a tutti gli atleti che hanno partecipato alla spedizione, sono stati 3 giorni oltre di sport di forte aggregazione e diciamolo anche quella è una vittoria.

Ripresa dell’attività 2020… subito gli stage con gli atleti nazionali

Fonte articolo:F.I.T.E.T.

In contemporanea con lo svolgimento del Trofeo Transalpino, al Villaggio Bella Italia di Lignano Sabbiadoro si terrà, da domani a domenica 5 gennaio, uno stage riservato alla Nazionale cadette e alle atlete del settore giovanile, al quale parteciperà anche una rappresentanza francese.

Sono state convocate Caterina Angeli e Nicole Arlia (Tennistavolo Castel Goffredo), Miriam Benedetta Carnovale ed Emma Sereno Regis (Tennistavolo Torino), Arianna Creaco (Tennistavolo Casper), Celeste e Valentina Leogrande (Tennistavolo Ennio Cristofaro), Giulia Palmisano (Tennistavolo Himera G. Randazzo), Chiara Rensi (TT Acsi Pisa), Elettra Valenti (Tennistavolo Marco Polo) e Giulia Varveri (Tennistavolo Eureka), che si alleneranno con il coach azzurro Joze Urh, con la sparring slovena Ana Tofant e con le francesi Lou e Loa Line Frete, guidate dal tecnico Nicholas Baudaux. L’attività sarà supervisionata dal direttore tecnico Matteo Quarantelli.

Sul fronte maschile, sempre da domani a domenica, gli azzurri cadetti e i pongisti e le pongiste del settore giovanile si raduneranno a Torino. Saranno coinvolti Giacomo Allegranza (Frandent Group Cus Torino), Teresa D’Ercole, Anastasia De Costanzo, Stella Frisone, Andrea Giai e Federico Vallino Costassa (Tennistavolo Torino), Andrea Garello e Giacomo Izzo (Tennistavolo A4 Verzuolo) ed Erika Stanglini (Regaldi Novara), che saranno seguiti dal tecnico Umberto Giardina e dagli sparring Xu Fang, Nicholas Frigiolini e Gabriele Piciulin.

Questi stage saranno il primo banco di prova al via dell’attività agonistica che vedrà molti impegni nel mese di gennaio coinvolgere i nostri atleti sia nei tornei nazionali sia con la ripresa dei campionati a squadre.

Buon 2020 a tutti!!!!

Gran prix giovanile… il resoconto dopo 2 prove

ARTICOLO A CURA DI DEMICHELIS PIERMARIA

Sono uscite le classifiche del Grand Prix Regionale Giovanile, quindi cogliamo l’occasione per fare il punto della situazione in casa Tennis Tavolo Torino. A questa manifestazione partecipa un gruppo di 5 ragazzi: sono quelli che stanno passando gradualmente dalla fase dei corsi iniziali alla futura attività agonistica.

Ci sono già alcuni risultati di rilievo, che dimostrano i miglioramenti avuti in questo inizio di stagione da ognuno di loro.

Partendo dalla categoria Juniores maschile abbiamo appaiati al 10° posto Gabriele Tregambi e Gioele Ciranna.

Gioele è anche 10° nella categoria Allievi.

Nella categoria Ragazzi abbiamo alla 20° piazza Francesco Curcio e Leonardo Toffoli.

Nei Giovanissimi Leonardo Toffoli è 7°, seguito da Giuliano Mastroleo Re all’8 posto.

I risultati migliori arrivano dalla categoria dei più piccoli, gli Under 9, in cui il già citato Giuliano Mastroleo Re è attualmente al comando della classifica.

Altri ragazzi partecipano ai corsi di avviamento, e tre di loro hanno preso parte alla seconda prova del grand prix. Federico Bottari è ora 20° e Matteo Barolo 23° nella categoria giovanissimi, mentre Fabio Giovannini è 60° nella categoria ragazzi.

Grazie ai questi risultati il Tennis Tavolo Torino si trova al 7° posto nella classifica per società.

Il prossimo appuntamento del Grand Prix Regionale Giovanile è domenica 19 gennaio per la prova unica a Isola d’Asti.

Torneo nazionale giovanile – Terni 13/14/15 dicembre 2019

Era un appuntamento importante e sentito da molti il primo torneo nazionale giovanile che era come di consuetudine di scena a Terni. Al Palatennistavolo Aldo de Santis i nostri miglior giovani sono scesi in campo per cercare delle conferme e per testarsi contro avversari di loro pari età e di valore tecnico importante.

Il nostro resoconto inizia con la gara di singolo maschile ragazzi dove Giaccaglia Riccardo giunge fino agli ottavi di finale perdendo con il talentuoso Garello Simone. Nelle posizioni finisce 15esimo con qualche rammarico qua e là ma buona prestazione. Bisognerà lavorare molto nella gestione di queste competizioni per aumentare il tasso di continuità in una gara dispendiosa e difficile.

Passiamo alle gare di sabato dove il folto gruppo degli allievi maschili e femminili era protagonista di una intensa e lunga giornata di partite che li vedeva impegnati nell’obiettivo di centrare posizioni e conferme e punti qualificazione per i prossimi campionati italiani.

Non tradisce le attese il campione italiano in carica Vallino Federico che si impone tra gli allievi maschili in finale su Serti Attilio per 3 a 1. In semifinale vittoria controllata su Rossi Daniele del Modena per 3 a 0. Qualche sofferenza ma con grinta e determinazione la vittoria nei quarti di finale col cussino Allegranza Giacomo per 3 a 2.

Abbastanza bene Andrea Giai giunto alla fine ottavo e in buona condizione fino ai quarti di finale dove cede seppur lottando contro Spagnolo Daniele numero 2 del ranking per 3 a 1. Match tirato e in equilibrio fino al terzo set perso poi ai vantaggi e con la partita che si indirizzava in favore del siciliano. Un pò di stanchezza e poca lucidità non hanno poi permesso al torinese di chiudere al meglio la sua giornata con le sconfitte contro Fantoni e Mallardo.

Convince e anzi tra le sorprese più liete troviamo Alessio Amerio che chiude il torneo con un bel nono posto a ridosso del podio. Ottimo torneo per il quattordicenne torinese che perde negli ottavi di finale con Fantoni per 3 a 2 ai vantaggi dopo aver avuto il match point in precedenza. Positiva comunque la reazione di Alessio che nelle posizioni tiene duro e mette in fila tre vittorie consecutive contro Pinto, Donato e Costa.

Continuiamo la rassegna passando alla gara di allieve femminili dove sale sul podio e chiude quarta Miriam Carnovale che perde in semifinale con Caterina Angeli, compagna di nazionale per 3 a 1. Nella finalina per il terzo/quarto posto cede a Rensi Chiara. Un pò sottotono la giovane di origine calabrese che sta continuando a svolgere il suo cammino di crescita nel centro federale di Terni dove è alla ricerca di un miglioramento tecnico e mentale che prevede momenti di alti e bassi. Sara’ fondamentale trovare una continuita’ di rendimento che porterà ad arrivare a fine stagione con una consapevolezza maggiore dei propri mezzi per un ‘atleta che ha ampi margini di miglioramento.

Chiude la sua esperienza nel torneo all’ottavo posto Sereno Regis che anche lei era alla ricerca di conferme dopo i primi tre mesi della stagione che la vedevano in forte crescita. Nei quarti di finale perde con Angeli per 3 a 0 ma con set tutti molto combattuti. Classica sconfitta che da’ delle buone indicazioni e che ci insegna ancora una volta che i dettagli curati meglio faranno domani la differenza. Nelle posizioni finsice ottava.

Altra sorpresa di giornata è stata Fanizza Rebecca che termina il torneo con un bel tredicesimo posto dopo aver avuto una condotta di gara al di sopra delle aspettative. Dopo l’ottima vittoria al primo turno contro la forte Fergiug, perde negli ottavi contro Rensi Chiara ma con qualche errore di meno sarebbe diventato un match molto equilibrato. Nelle posizioni belle vittorie contro Leogrande Valentina e Creaco Arianna.

Rebecca Fanizza

Terminiamo la rassegna sulle allieve con Anastasia De Costanzo che giunge sesta nella classifica finale dopo essere arrivata nei quarti di finale e aver ceduto contro la compagna di squadra Carnovale per 3 a 2. Partita equilibrata tra le nostre due atlete che da ambo le parti hanno dimostrato un buon gioco e che ha visto però qualche errore di troppo nel quinto set da parte della torinese col risultato finale in favore di Miriam. Per Anastasia ennesima esperienza buona ma che le insegna che con l’approccio giusto e con qualche cura dei dettagli potrà giocarsela sempre con le migliori della categoria. Nelle posizioni, complice anche la stanchezza, dopo aver vinto l’ennesimo derby contro Sereno Regis, cede a Criscione per il 5/6 posto.

Anastasia De Costanzo

Nella giornata finale della domenica dopo tre giorni di gare erano di scena gli junior maschili e femminili. Ottima prova per Stella Frisone, che giunge fino alle semifinali dopo un percorso bello e positivo e con la grande vittoria nei quarti di finale su Evelyn Vivarelli. Nella semifinale cede per 3 a 2 contro Elisa Armanini del Castel Goffredo per 3 a 2 ma la partita ha dimostrato che la nostra atleta di origini liguri(Savona) ha tutte le carte in regola per poter lottare fino alla fine in questa competizione. Nella finalina 3/4 posto qualche rammarico per la sconfitta contro Roncallo Valentina per 3 a 2 ai vantaggio dopo aver avuto nel quarto set avanti per 2 a 1 ben 3 match point.

Chiude 12esima la nostra Teresa D’ercole che esce dal torneo negli ottavi di finale contro Roncallo per 3 a 2. Match intenso e sul filo del rasoio fino al 7 pari al quinto set e portato a casa dall’atleta di Cortemaggiore grazie all’esperienza gestita negli ultimi punti. Un torneo altalenante quello di Terry che in alcune occasioni ha dimostrato qualità e tecnica di buon livello ma che ancora paga la discontinuità di concentrazione nella gestione di situazioni che vanno amministrate meglio. Le vittorie su Stanglini e Visentin dimostrano che la giovane materana cè ma che ancora dovrà fare esperienze importanti per capire come esprimersi al meglio.

Finiamo la rassegna con la gara di Fanizza Stefano negli junior maschili. Torneo che per in nostro atleta tutto cuore e grinta era di grande importanza viste le poche chance avute negli anni passati, complici qualche infortunio di troppo. Buona la prestazione del diciasettenne che migliora la sua posizione iniziale cedendo il passo solo ad avversari di caratura maggiore ma con la quale si è giocato degli ottimi match. Giunge fino ai trentaduesimi e nelle posizioni riesce a portare a casa belle vittorie terminando il suo torneo con due successi finali.

Soddisfazione per la società che grazie all’impegno di tutti atleti, tecnici e dirigenti riesce ad arrivare seconda nella classifica società finale dietro a Castel Goffredo. Ringraziamo per la trasferta in particolar modo i tecnici Paiola, Xu Fang, Colucci e Demichelis che hanno ben supportato i ragazzi e Di Napoli Antonella per l’organizzazione viaggio…

Terminato il girone di andata… il punto sulle squadre…

Si è concluso con lo scorso week end il girone di andata dei campionati a squadre maschili. Al giro di boa cerchiamo di fare il punto della situazione sulle nostre compagini .

Iniziamo il resoconto con la bella affermazione di carattere della B1 che si impone con un netto 5 a 0 contro Livorno. Risultato assolutamente non previsto vista l’importanza dei giocatori avversari e della loro caratura tra cui l’esperto Stoyanov, papa’ di Niagol giocatore della nazionale italiana assoluta. Un mix di concentrazione e di buon gioco hanno permesso a Frigiolini, 2 punti, al giovane Vallino 2 punti e a Cardea di chiudere la pratica con un match disputato nei migliori dei modi che permette alla quadra torinese di rimanere a ridosso della capolista Pieve in vista del big match del girone di ritorno previsto per la terza giornata.

Sconfitta inattesa invece per la B2 che contro il Verzuolo dei giovani Torta, Capra e Boscolo esce sconfitta per 5 a 2. Due punti di Xu Fang non sono bastati a sopperire le mancanze di grinta e concentrazione di Giai e Olivero. La salvezza non è in discussione ma ora bisognerà darsi degli obiettivi forti per disputare un girone di ritorno da protagonisti per rimanere nelle zone nobili del campionato.

Passiamo alla C2″ Braida” che mantiene il primato solitario del girone grazie al successo per 5 a 2 sul CRCD Torino. 3 punti per Colucci e 2 per Fanizza chiudono la pratica. A secco Amerio che ha mostrato buoni spunti e che ha mancato solamente di un pò di concretezza. Il campionato è lungo e ci sara’ bisogno di tutti per raggiungere assieme l’obiettivo play off.

Sconfitta invece per il TT Torino “B” per 5 a 0 contro il solido Cus Torino. Un pò intimoriti e forse con poco mordente il team guidato da Enrico Scano ha dovuto soccombere contro Nocera, Aschiero e Allegranza Lorenzo . Qualche sprazzo di bel di gioco per il giovane Giaccaglia in crescita mentre apparsa un pò stanca De Costanzo che perde tirato con Nocera. Buona la prestazione nonostante il risultato negativo per Giannico anche lui con Nocera con set tutti molto tirati. Per raggiungere la salvezza ci vorranno sicuramente molti più stimoli di squadra e un carattere ancora più forte in tutte le occasioni.

Game over anche per la C2 “C” che cede per 5 a 4 contro il Giaveno. Partita molto tirata e sentita con la squadra di Torino che cercava una conferma sull’obiettivo stagionale tra salvezza e un ipotetico agguanto alle zone play off. 3 punti di Paiola e uno di Madaro non sono stati sufficienti per portare a casa 2 punti che avrebbero dato speranze di rimanere in corsa per i play off. Ora bisognerà tirarsi su le maniche e ottenere punti salvezza preziosi per evitare una retrocessione che farebbe male a livello morale .

Battuta d’arresto per la D1 che cede per 5 a 3 contro il CRDC Torino. Campo ostico quello della squadra del circolo ricreativo che non ha lasciato punti per strada nello scontro per la seconda piazza del girone. Buone prove da parte dei nostri ma che hanno mancato lo sprint decisivo per ottenere un successo contro comunque una squadra molto solida. Un punto a testa per Orsello, Valentino e Romano.

Vince la D2 dei giovani Dirment, Fanizza , Sereno e Casalino contro il fanalino di coda Enjoy e consolida il primato in classifica. 5 a 0 e due punti a testa per Dirment e Fanizza, uno per Casalino.

Rebecca Fanizza

Sconfitta invece per la D2 targata Secci, Dompe’, Rivot e Giaccaglia Marcello contro un forte Cirie’ che tra le sue file vantava giocatori di categorie e esperienze superiori che alla fine hanno fatto la differenza. Un punto per Secci.