Torneo nazionale giovanile – Terni 13/14/15 dicembre 2019

Era un appuntamento importante e sentito da molti il primo torneo nazionale giovanile che era come di consuetudine di scena a Terni. Al Palatennistavolo Aldo de Santis i nostri miglior giovani sono scesi in campo per cercare delle conferme e per testarsi contro avversari di loro pari età e di valore tecnico importante.

Il nostro resoconto inizia con la gara di singolo maschile ragazzi dove Giaccaglia Riccardo giunge fino agli ottavi di finale perdendo con il talentuoso Garello Simone. Nelle posizioni finisce 15esimo con qualche rammarico qua e là ma buona prestazione. Bisognerà lavorare molto nella gestione di queste competizioni per aumentare il tasso di continuità in una gara dispendiosa e difficile.

Passiamo alle gare di sabato dove il folto gruppo degli allievi maschili e femminili era protagonista di una intensa e lunga giornata di partite che li vedeva impegnati nell’obiettivo di centrare posizioni e conferme e punti qualificazione per i prossimi campionati italiani.

Non tradisce le attese il campione italiano in carica Vallino Federico che si impone tra gli allievi maschili in finale su Serti Attilio per 3 a 1. In semifinale vittoria controllata su Rossi Daniele del Modena per 3 a 0. Qualche sofferenza ma con grinta e determinazione la vittoria nei quarti di finale col cussino Allegranza Giacomo per 3 a 2.

Abbastanza bene Andrea Giai giunto alla fine ottavo e in buona condizione fino ai quarti di finale dove cede seppur lottando contro Spagnolo Daniele numero 2 del ranking per 3 a 1. Match tirato e in equilibrio fino al terzo set perso poi ai vantaggi e con la partita che si indirizzava in favore del siciliano. Un pò di stanchezza e poca lucidità non hanno poi permesso al torinese di chiudere al meglio la sua giornata con le sconfitte contro Fantoni e Mallardo.

Convince e anzi tra le sorprese più liete troviamo Alessio Amerio che chiude il torneo con un bel nono posto a ridosso del podio. Ottimo torneo per il quattordicenne torinese che perde negli ottavi di finale con Fantoni per 3 a 2 ai vantaggi dopo aver avuto il match point in precedenza. Positiva comunque la reazione di Alessio che nelle posizioni tiene duro e mette in fila tre vittorie consecutive contro Pinto, Donato e Costa.

Continuiamo la rassegna passando alla gara di allieve femminili dove sale sul podio e chiude quarta Miriam Carnovale che perde in semifinale con Caterina Angeli, compagna di nazionale per 3 a 1. Nella finalina per il terzo/quarto posto cede a Rensi Chiara. Un pò sottotono la giovane di origine calabrese che sta continuando a svolgere il suo cammino di crescita nel centro federale di Terni dove è alla ricerca di un miglioramento tecnico e mentale che prevede momenti di alti e bassi. Sara’ fondamentale trovare una continuita’ di rendimento che porterà ad arrivare a fine stagione con una consapevolezza maggiore dei propri mezzi per un ‘atleta che ha ampi margini di miglioramento.

Chiude la sua esperienza nel torneo all’ottavo posto Sereno Regis che anche lei era alla ricerca di conferme dopo i primi tre mesi della stagione che la vedevano in forte crescita. Nei quarti di finale perde con Angeli per 3 a 0 ma con set tutti molto combattuti. Classica sconfitta che da’ delle buone indicazioni e che ci insegna ancora una volta che i dettagli curati meglio faranno domani la differenza. Nelle posizioni finsice ottava.

Altra sorpresa di giornata è stata Fanizza Rebecca che termina il torneo con un bel tredicesimo posto dopo aver avuto una condotta di gara al di sopra delle aspettative. Dopo l’ottima vittoria al primo turno contro la forte Fergiug, perde negli ottavi contro Rensi Chiara ma con qualche errore di meno sarebbe diventato un match molto equilibrato. Nelle posizioni belle vittorie contro Leogrande Valentina e Creaco Arianna.

Terminiamo la rassegna sulle allieve con Anastasia De Costanzo che giunge sesta nella classifica finale dopo essere arrivata nei quarti di finale e aver ceduto contro la compagna di squadra Carnovale per 3 a 2. Partita equilibrata tra le nostre due atlete che da ambo le parti hanno dimostrato un buon gioco e che ha visto però qualche errore di troppo nel quinto set da parte della torinese col risultato finale in favore di Miriam. Per Anastasia ennesima esperienza buona ma che le insegna che con l’approccio giusto e con qualche cura dei dettagli potrà giocarsela sempre con le migliori della categoria. Nelle posizioni, complice anche la stanchezza, dopo aver vinto l’ennesimo derby contro Sereno Regis, cede a Criscione per il 5/6 posto.

Nella giornata finale della domenica dopo tre giorni di gare erano di scena gli junior maschili e femminili. Ottima prova per Stella Frisone, che giunge fino alle semifinali dopo un percorso bello e positivo e con la grande vittoria nei quarti di finale su Evelyn Vivarelli. Nella semifinale cede per 3 a 2 contro Elisa Armanini del Castel Goffredo per 3 a 2 ma la partita ha dimostrato che la nostra atleta di origini liguri(Savona) ha tutte le carte in regola per poter lottare fino alla fine in questa competizione. Nella finalina 3/4 posto qualche rammarico per la sconfitta contro Roncallo Valentina per 3 a 2 ai vantaggio dopo aver avuto nel quarto set avanti per 2 a 1 ben 3 match point.

Chiude 12esima la nostra Teresa D’ercole che esce dal torneo negli ottavi di finale contro Roncallo per 3 a 2. Match intenso e sul filo del rasoio fino al 7 pari al quinto set e portato a casa dall’atleta di Cortemaggiore grazie all’esperienza gestita negli ultimi punti. Un torneo altalenante quello di Terry che in alcune occasioni ha dimostrato qualità e tecnica di buon livello ma che ancora paga la discontinuità di concentrazione nella gestione di situazioni che vanno amministrate meglio. Le vittorie su Stanglini e Visentin dimostrano che la giovane materana cè ma che ancora dovrà fare esperienze importanti per capire come esprimersi al meglio.

Finiamo la rassegna con la gara di Fanizza Stefano negli junior maschili. Torneo che per in nostro atleta tutto cuore e grinta era di grande importanza viste le poche chance avute negli anni passati, complici qualche infortunio di troppo. Buona la prestazione del diciasettenne che migliora la sua posizione iniziale cedendo il passo solo ad avversari di caratura maggiore ma con la quale si è giocato degli ottimi match. Giunge fino ai trentaduesimi e nelle posizioni riesce a portare a casa belle vittorie terminando il suo torneo con due successi finali.

Soddisfazione per la società che grazie all’impegno di tutti atleti, tecnici e dirigenti riesce ad arrivare seconda nella classifica società finale dietro a Castel Goffredo. Ringraziamo per la trasferta in particolar modo i tecnici Paiola, Xu Fang, Colucci e Demichelis che hanno ben supportato i ragazzi e Di Napoli Antonella per l’organizzazione viaggio…